Kieler Woche 2024: nella classe 2.4 presenti Squizzato e Di Maria

Dal 27 al 30 giugno 2024, la storica manifestazione velica Kieler Woche aprirà le sue vele accogliendo atleti e appassionati da tutto il mondo para sailing. Per l’Italia, nella classe 2.4, saranno in gara gli atleti Antonio Squizzato e Davide Di Maria, accompagnati dal tecnico Ernesto Martinez. La competizione vedrà la partecipazione di sette nazionali con un totale di 35 timonieri iscritti.

Il programma prevede undici prove distribuite nei quattro giorni di regata, offrendo un’opportunità unica per gli atleti di misurarsi con alcuni dei migliori velisti internazionali. Il campo di regata di Kiel, noto per la sua complessità e le sfide tecniche che presenta, sarà anche il teatro del Campionato Mondiale della classe 2.4 mR, che si terrà dal 28 luglio al 1 agosto 2024.

Il Consigliere della Federazione Italiana Vela, Fabio Colella, ha espresso il suo entusiasmo per la partecipazione dei ragazzi italiani e ha sottolineato l’importanza del lavoro svolto dalla FIV negli ultimi anni. “Siamo orgogliosi dei progressi fatti nel promuovere le classi di Para Sailing. La costanza e l’impegno profuso dalla FIV sono fondamentali per garantire che gli atleti abbiano sempre il supporto necessario per competere al massimo livello. La partecipazione alla Kieler Woche e al prossimo Mondiale dimostra la solidità e la forza del nostro movimento”, ha dichiarato Colella. “Questo quadriennio iniziato con ben altre attese da un punto di vista internazionale, le paralimpiadi, ha dimostrato la coerenza e la forza della nostra Federazione che ha voluto investire fortemente nel mondo para sailing. Per noi non sono cambiate le prospettive che vogliono dare concretezza a un progetto ad ampio respiro che non sia frutto dell’emotività ma assicuri ai nostri atleti un percorso certo e ben delineato. Non ci siamo fermati e non ci fermeremo nel dare forza a un movimento che rappresenta per noi un aspetto prioritario. L’Italia è tra le protagoniste a livello atletico, ma ancor di più da un punto di vista istituzionale e sempre in prima linea, con il presidente Ettorre, per riportare la vela para sailing là dove si merita di essere. Sono felice che questo venga percepito dagli addetti ai lavori e dagli atleti che trovano nel progetto federale un supporto sicuro verso le loro aspirazioni sportive. Continuità e consolidamento: questi sono valori forti che il mondo para sailing ha dimostrato di avere nel suo DNA, così come la nostra Federazione.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *